venerdì 19 aprile 2013

Nondum maturo est...

La new entry sugli scaffali della Bruco-library sono le favole di Esopo, benchè il concetto di "morale della favola" sia complicato da spiegare a un treenne.

"Mamma mi racconti quella della volpe?"

"Allora. C'era una volpe molto affamata... cerca che ti cerca, a un certo punto vede dei fantastici grappoli d'uva bianca e rossa che pendevano da un tralcio di vite. Mangerò quell'uva, si disse la volpe... e iniziò a saltare per prenderla. Ma salta che ti salta... non c'era verso di arrivarci, perchè i grappoli non erano alla sua portata. La volpe era troppo bassa per arrivare all'uva..."

"E allora la volpe cosa mangia?"
"Niente, rimane a pancia vuota, e fa anche finta di non averla mai voluta davvero"
"Che scema, 'sta volpe. Se andava al supermercato poteva comprarla, l'uva"

OVVERO

Come distruggere in 2 secondi secoli di inossidabile fascino delle favole greche e tre anni di educazione alimentare a km zero.

1 commento:

  1. E' troppo forte. Mi sono fatta una risata

    RispondiElimina